Ambiente: convocati gli Stati generali

Si svolgono oggi, a Martano, per discutere della situazione nelle tre province di Lecce, Brindisi e Taranto

“Save Salento”, in collaborazione con il “Forum Ambiente e Salute” ha convocato un'assemblea pubblica, oggi alle 15.30, per discutere della situazione ambientale nelle tre province di Lecce, Brindisi e Taranto. Per le associazioni, da troppo tempo il territorio salentino è sottoposto alla pressione degli speculatori, delle lobbies, del malaffare e dell'approssimazione con cui le amministrazioni e gli enti locali ignorano le ripercussioni che molti dei loro provvedimenti hanno in termini di impatto sull'ambiente, sulla salute dei cittadini, sul paesaggio e sulle prospettive di una crescita economica sostenibile. La convinzione è che centrali a biomasse e inceneritori, a partire dal caso Colacem, discariche site in luoghi non idonei, come sta accadendo a Corigliano, nel cui sottosuolo giace una delle falde più importanti per l'approvvigionamento idrico di buona parte del Salento; la cementificazione portata da infrastrutture stradali ridondanti rispetto alle necessità di traffico del territorio – ss 275 e strada regionale 8 su tutte – e, non ultimo, l'immensa mole di fotovoltaico ed eolico, devastano il territorio. Di qui la necessità di convocare una assemblea pubblica, aperta a tutte le associazioni così come a tutti gli amministratori locali, al fine di sottrarre la lotta per la salvaguardia dell'ambiente e della legalità alla frammentazione imposta dai mille fronti aperti da ciascuna singola crisi. Dunque, un momento di raccordo, e di confronto, al fine di produrre una narrazione unitaria, alternativa, capace di tradursi in progetto politico fattivo. L'obiettivo concreto è quello di giungere alla firma di una Dichiarazione comune diIintenti, da promulgare in una grande manifestazione generale da tenere nel periodo primaverile, per riportare con forza al centro del discorso pubblico la salvaguardia del territorio salentino. All'assemblea prenderanno parte anche i deputati Sergio D'Elia ed Elisabetta Zamparutti, deputata radicale dell'8a Commissione “Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici” della Camera, la quale ha dato spesso voce alle istanze del territorio salentino traducendole in altrettante interrogazioni parlamentari. Elisabetta Zamparutti interverrà sulla situazione parlamentare e sui principali provvedimenti del governo nazionale, tra cui il recente decreto 302 sugli impianti da energie rinnovabili.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!