Parchi e aree protette: natura e benesssere nel Salento

Milano. L’Apt di Lecce presenta alla Bit un pacchetto di proposte in favore del turismo naturalistico e la guida per i cicloamatori. Dal 4 all'11 settembre 2011

Presentati alla “Borsa internazionale del Turismo” di Milano il pacchetto di proposte dell’Apt di Lecce in favore del turismo naturalistico e la guida per i cicloamatori. Uliveti secolari e paesaggi rurali per il contatto diretto con la natura: è “Salento nel Parco”, un prodotto turistico nel segno dell’accoglienza, realizzato su misura dall'Apt per quel target di vacanzieri che non si accontenta della solita formula “mare più ristorante” o “spiaggia più discoteca”, ma predilige una vacanza che coniughi natura, arte e cultura al benessere psicofisico. “Salento nel Parco”, alla sua quarta edizione, è in calendario dal 4 all’11 settembre. e comprende decine di proposte di svago totale che spaziano dallo trekking all’arrampicata, dai tour in bici alla canoa, dal diving allo snorkeling. L’edizione 2011 è stata presentata a Milano dalla commissaria dell’Apt di Lecce, Stefania Mandurino, in occasione dell’incontro promosso dalla Provincia di Lecce coi media di settore presenti alla Bit. Coinvolte, nel progetto dell’Apt, tutte le aree naturalistiche del Salento. Accoglienza a 360 gradi: servizi di trasporto gratuito, guide turistiche professionali e pacchetti turistici “all inclusive” con possibilità di pernottamento in alberghi da 2 a 5 stelle, in agriturismo, B&B e la possibilità di alloggiare in case e appartamenti vacanze fino a sette notti. L’offerta comprende anche la partecipazione a tutte le attività di “Salento nel parco” e, tra l’altro, sconti del 10 nei ristoranti e negli stabilimenti balneari convenzionati. “Salento nel Parco – ha ricordato la commissaria dell’Apt, Stefania Mandurino, “è una proposta turistica alternativa che costituisce il risultato di una nuova sensibilità ambientale, tesa non alla musealizzazione del territorio ma alla sua valorizzazione attraverso uno sviluppo legittimo, ordinato ed ecocompatibile, sia in termini culturali che economici”. Una sensibilità che l’Apt ha declinato in favore dei turisti disabili e dei bambini. “Salento nel Parco” ha diversi percorsi selezionati per loro e abbraccia il progetto “Immersioni per tutti” per garantire ai non vedenti e non udenti la possibilità di apprezzare l’universalità del mare. Un mondo, quello naturalistico, che sarà possibile scoprire anche in bici, grazie alla guida cicloturistica “Salento in bici” pensata e realizzata dall’Apt per coloro i quali desiderano viaggiare sulle due ruote in sicurezza lungo strade prevalentemente sterrate, ma anche orientarsi con facilità nei centri abitati. Alla realizzazione del progetto hanno collaborato le associazioni “Il ciclone” di Maglie e Cicloamici Lecce. La guida propone 10 itinerari a tema (dalla Via del barocco alla Via dei sapori). Alcuni sono circolari (si parte e si arriva nello stesso luogo), altri sono supportati dal sistema di trasporto pubblico, in particolare i treni della Ferrovia sud-est. Tutti i percorsi selezionati sono caricabili sui navigatori satellitari; la guida – che contiene anche informazioni sulle località turistiche – è disponibile anche in formato cartaceo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati