Lecce s’illumina di meno

Lecce. Anche quest’anno luci spente per sensibilizzare i cittadini al risparmio energetico. Domani piazza Sant’Oronzo resterà completamente al buio

LECCE – Anche quest’anno il Comune di Lecce aderisce a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione in programma domani che punta al risparmio energetico e che coinvolge comuni, associazioni, scuole, aziende e cittadini. Come lo scorso anno, anche questa volta si spegneranno tutte le luce di piazza Sant’Oronzo, compreso il faro che illumina la statua del Santo, lasciando così la piazza completamente al buio. “Lecce – spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Gianni Garrisi – ancora una volta dimostra una grande sensibilità verso questi temi. Il risparmio energetico resta un nostro obiettivo prioritario per migliorare la qualità della vita dei cittadini leccesi”. Contestualmente agli spegnimenti simbolici, nella giornata del risparmio energetico viene lanciato un invito all’accensione originale di luci pulite a tema tricolore, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Turbine, lanterne, led o biciclette che alimentino tricolori luminosi su tutto il territorio nazionale. “L’obiettivo – fanno sapere gli organizzatori di questa manifestazione – è quello di imparare a risparmiare, a produrre meglio e a pretendere energia pulita per tutti”. Su www.caterpilla.rai.it sarà possibile trovare tutti i materiali per diffondere l’iniziativa nei posti di lavoro, a scuola e in città.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!