Tettoie abusive: saranno demolite

Nardò. Costruite senza permesso in area sottoposta a vincolo paesaggistico. Il Noe sollecita il Comune

I carabinieri del Noe di Lecce hanno deferito, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo, un settantatreenne di Torre Mozza (Nardò) ritenuto responsabile di aver realizzato, in assenza di permesso, tre tettoie di circa 200 metri quadrati, su di un terreno di proprietà, in area sottoposta a vincolo paesaggistico – ambientale. L'ufficio tecnico comunale, attivato dal Noe, ha emesso immediatamente l'ordinanza di demolizione delle opere edilizie abusive.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati