Impresa fantasma truffa l'erario

Sud Salento. Scoperta evasione fiscale per 4 milioni di ricavi, 300 mila euro di Iva e una base imponibile Irap di oltre 2 milioni

Scoperta impresa edile, operante nel Sud Salento e finora sconosciuta al fisco: 4 milioni di ricavi, oltre 300 mila euro di Iva e una base imponibile Irap per oltre 2 milioni di euro sottratti alle casse dell’erario. È questo il bilancio dell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Lecce. L'evasione, dal 2007 al 2009, ha riguardato non solo la mancata presentazione delle dichiarazioni dei redditi, ma anche l’omessa tenuta delle scritture contabili obbligatorie, probabilmente allo scopo di non lasciare traccia delle operazioni di vendita, e senza considerare, tuttavia, che gli atti di compravendita immobiliare sono soggetti a registrazione presso l’Agenzia delle Entrate. Proprio attraverso l’esame di tali atti, i finanzieri sono riusciti ad acquisire tutti gli elementi necessari per ricostruire, capillarmente, tutte le compravendite immobiliari effettuate dall’imprenditore che è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle relative imposte e per l’applicazione delle misure cautelari sui beni immobili di proprietà dello stesso, a garanzia del credito erariale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!