Lecce. The Ark apre la Stagione teatrale

Primo appuntamento giovedì 27 gennaio al Teatro Paisiello. Lo spettacolo verrà replicato venerdì 28

Si apre il sipario sulla stagione teatrale 2010-2011 del Comune di Lecce. Il primo appuntamento è fissato per giovedì 27 gennaio alle ore 21 al Teatro Paisiello di Lecce. Sarà la compagnia canadese L’Arsenal ad aprire il cartellone con uno straordinario spettacolo di Nouveau cirque THE ARK – L’ARCA (in replica il 28 gennaio) che mixa sapientemente musica, arte circense e nuove tecnologie per lasciare un messaggio di speranza. Nello spettacolo diretto da Julie Lachance la trama musicale originale, insieme alle percussioni in diretta e ai paesaggi visivi in movimento, creano un universo unico. Lo spettacolo ci mostra costruzioni urbane che avanzano sulla foresta, il canto degli uccelli che si sta trasformando gradatamente in un concerto di betoniere, il fumo che prende d’assalto gli alberi, lasciando che i giocolieri provino a salvare quello che resta. In occasione del 2010, Anno mondiale della Biodiversità, l'Arsenal, supportata in questo dai buoni uffici dell'Unesco e dal Conseil des Artes e des lettres du Québec, ha pensato di creare uno spettacolo che unisse nel modo più emozionante tutti i linguaggi affinati da anni all'interno di questa brillante compagnia canadese per celebrare la natura e i pericoli che la minacciano da vicino. E quindi tutto ruota attorno al pianeta, dove ogni secondo, ogni minuto, ogni ora, ogni giorno che passa, un fiore, un insetto, una specie vivente, a volte sconosciuta scompare. Nell'Arca, acrobati, un musicista ed immagini da togliere il fiato portano un messaggio di speranza. In una serie di scene suggestive, L'Arca spinge con dolcezza a porsi delle domande sulla lenta distruzione del mondo. Lo spettacolo è tratto da un’idea originale di Ettore Reggi e Lorena Corradi. Musiche di Denis Gougeon. La regia, invece, è affidata Julie Lachance. La stagione teatrale 2010-2011 è promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lecce e dal Teatro Pubblico Pugliese, con la direzione artistica di Carla Guido.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!