'Treno della Memoria': 3° incontro di formazione

Oggi alle 15, allo “Scarambone” di Lecce, nuovo appuntamento con i partecipanti delle scuole di Lecce, Brindisi e Bari

L'associazione culturale ed ente di promozione sociale “Terra del Fuoco-Mediterranea”, in attesa della partenza del “Treno della Memoria 2011”, oggi, alle ore 15, presso l'Istituto “Scarambone” di Lecce, terrà il 3° incontro di formazione con i partecipanti provenienti dalle scuole di Lecce, Brindisi e Bari. Domani, lo stesso incontro verrà replicato a Bari, alle 15, presso l'Istituti “Elena di Savoia”. Oltre alle attività da programma, con approfondimenti storici realizzati grazie ai metodi dell'educazioni non formale ad opera dello staff di educatori ed animatori del “Treno 2011”, ci sarà un confronto con Marco Maestro, autore del libro “Ballata dei tempi lontani” edito da la casa editrice “La Meridiana” di Molfetta. Maestro ha raccolto le sue memorie di ragazzo adolescente in una Firenze in guerra. Figlio di Padre ebreo e madre cattolica, è riuscito a sfuggire al pericolo della deportazione e ne racconta le paure, le vicissitudini, le vicende di una famiglia dispersa,in attesa di veder scomparire qualche membro a causa di una politica antisemita che dal '43 in poi vede in Italia l'arrivo dei tedeschi e delle deportazioni coatte. I ragazzi avranno l'opportunità di ascoltare una testimonianza, potranno domandare, esporre i loro dubbbi, ascoltare e farsene carico. La memoria storica non è un racconto da utilizzare il 27 di gennaio, ma una preziosità che dobbiamo portare con noi costantemente.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!