Scommesse: scoperto giro clandestino

Il titolare dell’esercizio pubblico era solo autorizzato a gestire un “internet point”

Ancora una volta, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce hanno individuato un giro di scommesse clandestine on line legate a eventi sportivi. Dagli accertamenti è stato rilevato che il titolare dell’esercizio pubblico, era solo autorizzato a gestire un “internet point”, mentre risultava sprovvisto delle autorizzazioni previste dalle leggi di Pubblica Sicurezza per raccogliere e gestire telematicamente le scommesse su eventi sportivi. I Finanzieri, constatata la totale assenza delle autorizzazioni prescritte, operavano una perquisizione all’interno dei locali che si concludeva con il sequestro di 8 personal computer, 3 stampanti, un router, utilizzati per le giocate clandestine, e circa 104 euro quale provento dell’attività illecita. Il gestore è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Lecce per il reato di esercizio di scommesse clandestine.

Leave a Comment