Ruba telefono cellulare e finisce ai domiciliari

Nardò. Giovane ladro bloccato e perquisito all’interno di una rivendita di apparecchiature elettroniche

Il 21 gennaio, in serata, a Nardò, i carabinieri della locale stazione hanno arrestao, in flagranza di reato per furto aggravato, Riccardo Paglialunga, classe 1989, del posto. Il giovane, all’interno di una rivendita di apparecchiature elettroniche, eludendo i controlli degli addetti alle vendite, ha tentato di impossessarsi di un telefono cellulare presente su un bancone espositivo. L’attenzione degli addetti alle vendite, una volta resisi conto del fatto che qualcuno aveva sottratto l'apparecchio di telefonia, è stata immediatamente attirata da Paglialunga che, con fare sospetto, ha tentato di allontanarsi rapidamente. A quel punto, i rivenditori lo hanno bloccato e contattato i carabinieri della locale stazione che, sul posto, hanno perquisito il ragazzo ritrovando il cellulare. Successivamente, Paglialunga è stato prima trasportato presso la caserma dei carabinieri di nardò e dopo, sentito il magistrato di turno, presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Leave a Comment