'Città Aperte 2010'. A Natale e Capodanno

Occasioni uniche, tra sacro e profano, per conoscere il Salento con le sezioni di “Passeggiate per città”, “Percorsi di fede” e “Musei aperti

In occasione delle festività di Natale e Capodanno, “Città Aperte 2010”, il programma di accoglienza turistica promosso dall’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia e organizzato dall’Apt di Lecce offre un parterre ricco di appuntamenti. Occasioni uniche, tra sacro e profano, per conoscere il Salento con le sezioni di “Passeggiate per città”, “Percorsi di fede” e “Musei aperti”. La lunga maratona inizia venerdì 24 dicembre, ad Ugento con “Passeggiate per città”. Il tour, con partenza dal Museo Civico di via Roma, alle 16, porta alla scoperta di Uxentum, la città messapica espugnata dai Saraceni tra il XV e il XVI sec. Il rientro è previsto per le 18 (Info e prenotazioni. Iat 0833.555476). L’arte sacra fa tappa, lunedì, 27 dicembre con “Percorsi di fede”. A Copertino, tra “Cappelle votive in bici” si può trascorrere un pomeriggio, al’insegna del binomio religione-sano divertimento. Si parte da piazza Castello alle 15, per far ritorno alle 17,30 (Info e prenotazioni: 347.5993580). Mercoledì 29 e giovedì 30 dicembre, si rinnova l’appuntamento con “Passeggiate per città”. Il 29, Galatina apre le sue porte, dalle 16 alle 18, per scoprire i suoi gioielli culturali, palinsesti architettonici che “costruiscono” le vicende della città “tarantolata” dei SS. Pietro e Paolo. Punto di ritrovo è l’Ufficio Iat di Via Vittorio Emanuele (Info e prenotazioni. 0836.569984). Il 30, è invece, la volta di Copertino, Gallipoli e Otranto. A Copertino, si viaggia tra estasi e realtà. Nella cittadina di san Giuseppe è un continuo susseguirsi di architettura sacra e civile. Si parte da piazza Castello alle 15,30 e si rientra alle 17,30 (Info e prenotazioni: Archeoclub 0832.949329). A Gallipoli, la passeggiata si tinge dei colori del mare e della pietra leccese. Dalla Fontana rinascimentale comincia un giro suggestivo per due ore (17-19), nella “perla dello Ionio” (Info e prenotazioni: Iat 0833.262529). Ad Otranto, l’escursione prende il via da piazza Castello: dalle 15 alle 17, scenari incantevoli tracciano millenari anni di storia (Info e prenotazioni: Iat 0836.801436). Infine, per la giornata di giovedì 30, l’arte fa gli straordinari nei “Musei aperti” del Salento con visite e guida gratuite, a partire dalle ore 10. A Lecce le visite sono programmate al Museo “Sigismondo Castromediano” della Provincia di Lecce, alla Pinacoteca d’Arte Francescana a Sant’Antonio a Fulgenzio, al Museo della Cartapesta al Carlo V, al Museo Diocesano di Arte Sacra in piazza Duomo e ai Musei dell’Università del Salento: Museo Papirologico, Museo Storico-Archeologico, Orto Botanico ad Ecotekne. Nel territorio provinciale i musei da visitare con guida Apt sono: Internazionale Mariano d’Arte di Alessano; Civico messapico di Alezio; palazzo Grassi di Aradeo; Casa Museo della Civiltà contadina e cultura grika di Calimera; Musei di Storia Naturale e Diffuso dell’Università del Salento di Cavallino; Malacologico e della Ceramica di Cutrofiano; Museo “Pietro Cavoti”, Tesoro di Santa Caterina d’Alessandria e Casa Museo-Centro sul Tarantismo di Galatina; Museo Civico “Emanuele Barba” di Gallipoli, Museo del Negroamaro (ex Palmento Tarentini) di Guagnano; Museo “L’Alca” di Maglie; Borgo Terra di Muro; Museo della memoria e archeologico dei ragazzi di Nardò; Osservatorio su Ecologia e Salute degli Ecosistemi Mediterranei dell’Università del Salento (Palascìa) di Otranto; Museo della Civiltà del lavoro Tradizionale e Museo Etnografico di Parabita; Museo degli affreschi della Cripta di Santa Maria degli Angeli di Poggiardo; Museo di Biologia Marina dell’Università del Salento di Porto Cesareo; Museo della Civiltà Contadina di Presicce; Museo del vino “Pietro e Salvatore Leone de Castris” e “Terra d’Arneo” di Salice Salentino; Museo delle Imbarcazioni Tradizionali e da Lavoro (Casotto ex Locamare) a Tricase Porto; Museo della civiltà contadina (palazzo Pasanisi) a Torrepaduli; Musei della civiltà contadina (palazzo Garibaldi) e della Radio di Tuglie; Museo diocesano Ugento-Santa Maria di Leuca, Collezione “Adolfo Colosso” e Archeologico “Salvatore Zecca” di Ugento; Museo della Civiltà messapica di Vaste e Museo degli Orologi delle Torri Civiche (palazzo Gargasole) a Vitigliano (Info e prenotazioni: Apt Lecce 0832.314117).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati