Oltre un milione di euro per il 'Barocco minore'

Rimodulato, con una delibera della Giunta provinciale, il programma di conservazione e valorizzazione del patrimonio urbanistico. Interessati i Comuni di Gallipoli, Maglie, Copertino, Nardò, Casarano

E' stato rimodulato, con una delibera della Giunta provinciale presieduta da Antonio Gabellone, il programma di completamento per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio urbanistico, architettonico e artistico relativo al “Barocco Minore” (L. 291/03), riguardante gli interventi nei Comuni di Gallipoli, Maglie, Copertino, Nardò, Casarano. Gli interventi di recupero, che vedranno impegnate risorse complessive per 1 milione 387.444 euro, riguardano: Chiesa Matrice Maria SS. Annunziata di Casarano – 100.000 euro – completamento dei lavori di restauro e recupero altari. Città di Nardò – 500.000 euro – completamento lavori di recupero dei basolati e riqualificazione ambientale. Concattedrale S. Agata di Gallipoli – 100.000 euro – completamento lavori di restauro delle tele dipinte e delle cornici lignee. Cattedrale di Nardò – 200.000 euro – lavori di restauro e recupero porte della facciata principale. Chiesa Madonna dell’Addolarata di Maglie – 160.000 euro – lavori di restauro e risanamento conservativo. Museo Diocesano di Nardò – 160.000 euro – lavori di completamento presso il palazzo dell’ex Seminario. Basilica S. Maria ad Nives di Copertino – 50.000 euro – lavori di restauro conservativo. Santuario S. Maria della Grottella di Copertino – 50.000 euro – lavori di restauro dell’altare di San Francesco d’Assisi e dell’altare di San Leonardo. Chiesa Parrocchiale Beata Vergine del Rosario di Copertino – 30.000 euro – lavori di restauro conservativo dell’altare di S. Giuseppe. Programma “Barocco Minore” – 37.444 euro – progetto di comunicazione e promozione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!