'Insieme per Casarano' dice sì a De Masi

Verifiche di maggioranza. Gli ambientalisti confermano la fiducia al sindaco. Poi l'incontro con l'Udc. Oggi le consultazioni continuano

Il sindaco, Ivan De Masi, segna il primo punto nella delicata partita sulla verifica della maggioranza. Si è tenuto, infatti, l’altra sera, l’incontro con il movimento “Insieme per Casarano”, il primo dei sette incontri programmati dal primo cittadino per risolvere i problemi all’interno della coalizione, che si sono manifestati in seguito alle polemiche sul progetto della centrale a biomasse. L’associazione ambientalista, che esprime un seggio in Consiglio Comunale, ha confermato la fiducia a De Masi e lo ha incoraggiato ad andare avanti. “L’incontro è andato bene – ha confermato Natalia Compagnoni, neo presidente del movimento, al suo primo vero impegno come responsabile cittadina – non abbiamo fatto nessuna specifica richiesta, ma abbiamo trovato diversi punti di incontro. Continueremo a dare fiducia al sindaco”. L’esito non era così scontato. Il rappresentante di “Insieme per Casarano” nell’assemblea cittadina (Massimo Del Genio) è uno dei firmatari della convocazione di Consiglio Comunale contro l’impianto a biomasse, un atto politico con l’obiettivo di mettere in difficoltà il sindaco. La presidente del movimento non lo ha confermato, ma sicuramente si è parlato anche della convocazione di questo consiglio monotematico. Ieri sera, invece, il sindaco ha affrontato un ostacolo molto più duro. Era, infatti, in programma l’incontro con l’Udc che, insieme al Partito Democratico, sembra la forza politica che più spinge a mettere la parola “fine” a questa esperienza amministrativa. E’ stato proprio l’Udc a dare il “la” alla crisi in atto, con la decisione di costringere il suo assessore Attilio De Marco a restituire la delega alle Politiche Energetiche. Il calendario delle consultazioni proseguirà questo pomeriggio con gli incontri delle delegazioni di “Io Sud”, “Casarano Sempre” e del movimento “Con Ivan De Masi sindaco”. Rimangono ancora da stabilire le date degli ultimi due incontri, quello con il movimento “Liberacittà” e con il Partito Democratico. Il Pd avrebbe deciso di stabilire la data dell’incontro solo dopo il Consiglio Comunale sulla centrale a biomasse. Il segretario democratico, Cosimo Dei Baroni, e il gruppo consiliare del Pd, capeggiato dall’ex sindaco Remigio Venuti, sono sicuri di uscire rafforzati dal dibattito, circostanza che li metterebbe nelle condizioni di trattare da una posizione di forza rispetto a oggi. Ricordiamo che la verifica si è resa necessaria quando, con il precipitare della situazione, il 23 novembre il sindaco aveva deciso di ritirare tutte le deleghe, lasciando solo l’incarico di vice sindaco a Francesca Fersino. Articolo correlato Casarano. De Masi azzera la giunta (26 novembre 2010)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati