Un San Martino con MoVINguide

L’Azienda Agraria Duca Carlo Guarini apre domenica 14 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 20.30 per degustare il vino della vendemmia

Cantina aperta in onore del vino e dell’olio nuovo, ma non solo. In occasione del “San Martino in Cantina”, organizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia, l’Azienda Agraria Duca Carlo Guarini (Scorrano) aprirà domenica 14 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 20.30 per offrire una domenica fuori dal comune a quanti vorranno conoscere e degustare il vino della vendemmia appena conclusa e il primo olio della raccolta appena iniziata. La Cantina Duca Carlo Guarini sarà l’unica in Puglia a ospitare la MoVINguide, e ci sarà Marilena Capodiferro appassionata di vino e conoscitrice non solo del nettare di Bacco, ma anche del suo territorio di origine. Questa nuova figura nasce grazie al Movimento Turismo del Vino con la collaborazione dell’Enoteca Italiana che ha selezionato i semi finalisti e i finalisti delle ultime Viniadi, il campionato italiano per degustatori non professionisti e in occasione del San Martino accompagnerà i visitatori a scoprire le cantine in alcune regioni come la Campania, l’Emilia-Romagna, il Lazio, le Marche, il Piemonte, la Toscana, il Veneto e la Puglia. Nella nostra regione la MoVINguide Marilena Capodiferro, bancaria 35enne, proviene da Gioia del Colle (Ba) e ha scelto la storica Cantina Duca Carlo Guarini: qui accoglierà gli ospiti, li aiuterà a scoprire come nasce il Nettare di Bacco, che caratteristiche ha, quali sono i suoi territori e quali i migliori abbinamenti. Sotto un antico pergolato sarà allestito il banco d’assaggio per degustare i grandi vini prodotti dall’Azienda, dal primitivo (Vigne Vecchie, Boemondo) al negroamaro (Nativo, Piutri, Campo Di Mare), dalla malvasia nera (Malia) al sauvignon blanc (Murà), solo per citarne alcuni. Non solo gusto, ma anche musica in un ambiente davvero accogliente: nell’agrumeto dell’antica cantina gli Agorà, gruppo di canti antichi, trascineranno i visitatori in una allegra pizzica. Un appuntamento da non perdere per i buongustai o anche solo per chi vuole conoscere più da vicino una bella realtà salentina: nella cantina dell’Azienda Agraria Duca Carlo Guarini di Scorrano sarà possibile visitare l’antica barricaia all’interno di un frantoio ipogeo del ‘500, dove oggi si lasciano riposare i vini in piccole e grandi botti di rovere e si conservano le bottiglie delle varie annate. Anche la cantina merita una visita, tra moderne cisterne d’acciaio, i Guarini illustreranno le fasi della produzione e faranno vedere le innovative attrezzature usate per la vinificazione e il controllo della temperatura. Attraverso l’innovazione l’Azienda Agraria Duca Carlo Guarini conserva la tradizione e la qualità. Info: Azienda Agraria Duca Carlo Guarini, Via G. Sindaco 54, Scorrano, tel./fax 0836.460288 – 460257, [email protected], www.ducacarloguarini.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!