Task Force italo-russa in Puglia. Adesioni da imprese, enti, istituzioni

Bari, 18 e 19 novembre. Dedicato alla collaborazione per lo sviluppo delle piccole e medie imprese e dei distretti, è un evento di caratura internazionale

Il Ministero dello Sviluppo economico sceglie la Puglia come sede della Task Force italo – russa (edizione numero 17) e le aziende, insieme a enti, istituzioni, associazioni di categoria, banche e università, rispondono con oltre 400 adesioni, per un totale di 550 persone, un boom mai registrato fino ad oggi. Dedicata alla collaborazione per lo sviluppo delle piccole e medie imprese e dei distretti, la Task Force è un evento di caratura nazionale che si svolgerà a Bari il 18 e 19 novembre 2010 (il 18 novembre nel Palace Hotel e il 19 nel Teatro Petruzzelli) e che darà all'Italia e alla Puglia l'opportunità di esportare modelli di sviluppo capaci di rendere competitive le piccole e medie imprese attraverso la formula dell'aggregazione. La Task Force italo-russa è un foro d'incontro tecnico-istituzionale, organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Delegazione Commerciale della Federazione Russa in Italia, quest'anno in collaborazione con la Regione Puglia (Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'Innovazione) e il Comune di Bari e con il supporto operativo dello Sportello regionale per l'internazionalizzazione delle imprese (Sprint) e dell'Istituto per il Commercio Estero. All'iniziativa sono chiamate a partecipare le principali realtà italiane e russe che si occupano di sviluppo ed internazionalizzazione delle Pmi, cioè Regioni, associazioni di categoria, federazioni, confederazioni, consorzi, sistema camerale e fieristico. La Task Force si svolge due volte all'anno, una sessione primaverile in Russia, una sessione autunnale in Italia, quest'anno per la prima volta in Puglia. Gli appuntamenti Agro-industria, moda, meccanica, meccatronica e informatica, energie rinnovabili, ambiente ed edilizia sostenibile, legno arredo-casa e strumenti finanziari a supporto della collaborazione tra Pmi, i temi su cui verteranno le tavole rotonde. Il programma dei lavori di giovedì 18 novembre in programma nel Palace Hotel prevede una sessione plenaria di apertura con gli interventi del Sindaco di Bari Michele Emiliano, dei Presidenti italiano e russo della Task Force Pietro Celi e Yuriy Stetsenko e della Presidentessa della Rappresentanza commerciale russa in Italia Natela Shengelia, per poi proseguire con le tavole rotonde tematiche sui temi “Agro-industria”, “Sistema Moda”, “Modernizzazione: Meccanica, Meccatronica, Informatica”, “Energie rinnovabili, Ambiente ed Edilizia sostenibile”, “Legno/arredo-casa”, “Strumenti finanziari a supporto della collaborazione tra PmiI”. Nel pomeriggio è prevista la sessione degli incontri bilaterali con i rappresentanti di 14 regioni russe, un’occasione importante per gli operatori italiani che avranno modo di conoscere in modo più diretto le diverse realtà della Federazione russa. Venerdì 19 sarà di scena, nella cornice del teatro Petruzzelli, la sessione plenaria politicoistituzionale alla quale interverranno oltre a Michele Emiliano e Natela Shengelia, il presidente dell’Ice Umberto Vattani, che sarà anche il moderatore della sessione, i presidenti italiani delle sei tavole rotonde tematiche. Tra gli interventi più attesi quello del Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, del Vice Ministro dello Sviluppo economico russo Stanislao Voskresenskiy, del Vice Ministro dello Sviluppo economico italiano Adolfo Urso. A fine mattinata sarà firmato il protocollo finale della 17° sessione della Task-Force da parte dei due co-presidenti Celi e Stetsenko. Nel pomeriggio di venerdì le imprese si trasferiranno nel padiglione istituzionale della Regione Puglia alla Fiera del Levante per partecipare all’incontro dal tema “Proposte progettuali di sviluppo dell’italian style in Russia” per i settori dell’Agro-industria, Sistema Moda, Legno e Arredo-casa. La storia della Task Force italo-russa è iniziata con il vertice di Mosca e Sochi dell’aprile 2002 tra Berlusconi e Putin dal quale è partito il rilancio delle relazioni economiche bilatererali Italia-Russia. Da allora la Task Force, per favorire lo sviluppo delle piccole e medie imprese e dei distretti in Russia, ha coinvolto le Regioni sia italiane che russe. In questi otto anni per favorire la creazione di distretti industriali nella Federazione Russa, sono stati elaborati articolati programmi triennali. Oggi la task force rappresenta un foro d’incontro tecnico-istituzionale, cui sono chiamate a partecipare le principali realtà italiane e russe che si occupano di sviluppo ed internazionalizzazione delle Pmi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!