Lavoro a nero in una pasticceria: nei guai il titolare

Rischia una sanzione di oltre 36 mila euro e la sospensione della licenza

Una recente attività ispettiva effettuata dai Militari della Guardia di Finanza di Lecce a contrasto del lavoro sommerso, ha consentito di accertare, nei confronti di un proprietario di un pasticceria della provincia, la posizione illecita di 8 lavoratori che si aggiungono ai 694 lavoratori “in nero” ed ai 141 irregolari scoperti dai Finanzieri del Provinciale di Lecce nei primi nove mesi del 2010. L’utilizzo dei lavoratori in nero, oltre ad essere rilevato dai libri contabili obbligatori dell’imprenditore, è stato accertato anche attraverso l’acquisizione d’informazioni nei confronti degli stessi dipendenti, grazie alle quali è stata appurata l’effettiva data di assunzione, le reali mansioni svolte e l’orario di lavoro giornaliero effettuato. Il fatto è stato segnalato all'Inps, all'Inail e alla Direzione Provinciale del Lavoro per l'applicazione delle sanzioni nonché all'Agenzia delle Entrate per i profili di interesse fiscale Il titolare dell’impresa adesso rischia sanzioni severe.

Leave a Comment