“Più vela per tutti”: competizione in mare fra sport e gastronomia

La regata del 7 novembre sarà anche occasione di confronto culinario per gli equipaggi che, oltre al governo del timone e delle vele, dovranno badare pure ai fornelli

“Più vela per tutti” è il campionato invernale, organizzato da Uisp (Lega Vela Puglia e Comitato di Lecce) in collaborazione con Lega Navale Otranto, Guardia Costiera di Otranto, Assonautica provinciale Lecce e con le associazioni “Il Gabbiere”, “Salento in Vela”, “Sudest Diving”. L'evento ha, inoltre, il patrocinio della Provincia di Lecce, dell’Azienda di promozione turistica della provincia di Lecce, del comune di Otranto. Con la Otranto – San Foca entra nel vivo la gara che domenica 7 novembre ha in calendario una “trasferta” di circa dieci miglia capace di fare la differenza tra le imbarcazioni. Infatti se le previsioni saranno confermate skipper ed equipaggi dovranno misurarsi con venti da sud che potrebbero soffiare intorno ai 15 nodi. Ma “Più vela per tutti” non è solo competizione sportiva; la regata sarà occasione di confronto culinario per gli equipaggi che, oltre al governo del timone e delle vele, dovranno badare pure ai fornelli se vorranno primeggiare anche in gastronomia, settore non del tutto secondario per la conferma del loro prestigio. “Bring with you end eat with me” sarà prova parallela e fuori ordinanza, ma non del tutto subalterna, almeno sotto il profilo della soddisfazione alternativa, capace magari di ridare slancio agonistico a chi non sarà stato tra i primi a tagliare il traguardo. Come è accaduto domenica 24 ottobre quando la regata si è svolta nella Baia di Orte e lo spettacolo delle vele ha richiamato un gran numero di appassionati e curiosi che hanno seguito la gara dall’alto della litoranea, tanto da rendere opportuna la presenza di una pattuglia dei carabinieri per regolare il traffico, anche stavolta si è voluto “accompagnare” la regata con un piccolo evento utile a coinvolgere quanti hanno la passione per il mare magari invogliandoli allo sport, finalità perseguita dalla Lega navale italiana che promuove le attività marinare ed il rispetto per l’ambiente marino. Perciò la linea di traguardo sarà davanti al porto di San Foca e da terra sarà facile seguire l’arrivo. Inoltre le barche sosteranno nel porto turistico e tutti potranno vederle da vicino; gli equipaggi saranno a terra per la premiazione. Il programma di domenica Otranto: 8,45 briefing; – 9,30 partenza; San Foca: 12,30 arrivo e accoglienza presso il porto turistico; Ore 13: aperitivo in piazza da Enzo, Bar Concepita; 13,30 “Bring with you end eat with me” porto turistico, 14,30 premiazione porto turistico; Ore 15: il bar Good Ice offre il caffé agli equipaggi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!