Sequestrato deposito abusivo di bombole gpl

Basso Salento. Il locale è risultato sprovvisto della certificazione di prevenzione incendi obbligatoria

Nelle ultime ore, le Fiamme Gialle di Maglie hanno scoperto, nel centro di un Comune del basso Salento, all’interno di un garage a piano terra di un’immobile composto da due abitazioni private, 61 bombole di GPL. Il locale dove era stoccato il Gas Propano Liquido, è risultato sprovvisto della certificazione di prevenzione incendi obbligatoria, prevista quando lo stoccaggio di tale prodotto altamente infiammabile supera i 75 Kg. Le bombole sono state sottoposte a sequestro ed il proprietario del garage è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, per aver omesso di comunicare la detenzione di materiale esplodente ed infiammabile. Nei confronti del responsabile, che risulta essere un commerciante, sono in corso accertamenti di carattere tributario volti ad accertare l’eventuale vendita in nero di prodotti soggetti ad Accisa, ovvero un’imposta indiretta che colpisce, anche, la produzione ed singoli consumi di prodotti energetici, quali: benzina, gasolio, gpl, ecc.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!