Promoter di Gallipoli: sequestrati i beni

Proprietaria di una società finanziaria nella città jonica, per gli inquirenti avrebbe sottratto un milione di euro ai suoi clienti

La polizia ha sequestrato beni per un valore di 200mila euro ad Anna Cacciatore, la promoter 34enne di Gallipoli, proprietaria di una società finanziaria nella città jonica, che aveva tentato il suicidio a Margherita di Savoia nella notte tra il 29 ed il 30 settembre scorso. Il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Lecce, Elsa Valeria Mignone, ha disposto il sequestro delle autovetture Bmw X6 e Mini Cooper Cabrio, un’imbarcazione a motore, modello Jeanneau Runabout 755 – One More ed un orologio Rolex Daytona in acciaio del valore di circa 7mila euro. Secondo gli inquirenti la promoter avrebbe sottratto un milione di euro ai suoi clienti. Gli inquirenti hanno accertato anche che i conti correnti intestati alla donna sono stati prosciugati e che l’ultima operazione effettuata è un bonifico di 10mila euro. Le ipotesi di reato a carico della donna e di un secondo indagato, sono di appropriazione indebita e violenza privata con l'aggravante del contesto mafioso. L'inchiesta, ancora in fase embrionale, potrebbe riservare ulteriori sviluppi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!