Contraffazione, nei guai commerciante di Maglie

Sequestro amministrativo di quasi 800 articoli di bigiotteria per assenza di indicazioni merceologiche e di sicurezza

A conclusione di un controllo nei confronti di un commerciante di Maglie, di abbigliamento e accessori, sono stati sequestrati amministrativamente quasi 800 articoli di bigiotteria, tra i quali: 130 bracciali in metallo e plastica. 385 fermacapelli, 27 collane, 136 orecchini e 87 anelli. La responsabile è stata segnalata al competente organo amministrativo per violazione alla normativa che prevede il divieto di commercio sul territorio nazionale di qualsiasi prodotto o confezione di prodotto che non riporti le indicazioni merceologiche e di sicurezza; per l’inosservanza delle citate disposizioni al trasgressore sarà ora comminata una sanzione amministrativa da 516 a 25.823 euro. Le attività condotte nel particolare settore dalle Fiamme Gialle leccesi, si collocano tra quelle poste in essere dalla Guardia di Finanza a tutela del corretto funzionamento del mercato dei beni e servizi, a presidio, cioè, della legalità e della correttezza dei movimenti delle merci provenienti da paesi extra Ue, allo scopo precipuo di tutelare la salute dei consumatori. Le merci sequestrate, che per le loro modeste dimensioni possono essere facilmente ingerite da bambini e provocare danni alla salute, non hanno, infatti, le indicazioni dell’eventuale presenza di materiali o sostanze che possono arrecare danno all’uomo, alle cose o all’ambiente; dei materiali impiegati e dei metodi di lavorazione, ove questi siano determinanti per la qualità o le caratteristiche merceologiche del prodotto; ­circa le istruzioni e le eventuali precauzioni e destinazioni d’uso, se utili ai fini di fruizione e sicurezza del prodotto. Il servizio è stato effettuato dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecce.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!