A Valladolid una delegazione leccese guidata dal sindaco Perrone

Prosegue il gemellaggio con la città spagnola per sancire il legame tra le due città, le affinità culturali e la cooperazione in tutti i settori

Il 15 luglio 2009, Lecce e Valladolid (Spagna), dando seguito ad un protocollo di amicizia siglato l’anno prima, sottoscrissero un gemellaggio per sancire l’antico legame tra le due città e le affinità culturali e artistiche e per incrementare lo scambio e la cooperazione in tutti i settori. A Lecce giunse una delegazione della città spagnola, che conteneva membri del Governo comunale (con il sindaco Javier Leon de la Riva) e dell’opposizione, membri dell’Università di Valladolid, della Camera di Commercio e del Collegio degli Architetti. Con il gemellaggio le due città hanno sigillato una lunga storia di relazioni, sin da quando nel 1982 gruppi di studenti leccesi hanno frequentato corsi estivi a Valladolid, guidati dal docente di Relazioni Internazionali dell’ateneo salentino Gennaro Loiotine. Negli anni successivi le due Università hanno intensificato le relazioni, costituendo il modello per un quadro di cooperazione economica tra imprese attraverso le due Camere di Commercio fino alla firma di un memorandum di intesa nel 2005. Considerato poi il peso e l’interesse architettonico di entrambe le città, sono stati stabiliti stretti legami tra il Collegio degli Architetti di Valladolid e l’Ordine degli Architetti della provincia di Lecce, incarnato in un accordo di partenariato firmato a febbraio del 2009. Nella giornata di oggi, una delegazione composta dal sindaco Paolo Perrone, dal presidente del Consiglio comunale Eugenio Pisanò, dall’assessore alla Cultura e Turismo Massimo Alfarano e dal consigliere comunale Antonio Torricelli, oltre al presidente dell’Ordine degli Architetti Massimo Crusi, a Corrado Brigante (Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese della Camera di Commercio) e a Gennaro Loiotine e Carmelo Pasimeni (Università del Salento), raggiungeranno Valladolid per partecipare all’evento “Sister Cities”, previsto nell’ambito della 76esima Fiera Internazionale, durante il quale si incontreranno le città gemellate con quella spagnola: oltre a Lecce, Morelia (Messico), Lille (Francia), Orlando (Usa), Firenze e le città legate da protocolli di amicizia come Boston (Usa) e Ahmedabad (India). Il programma della visita della delegazione leccese prevede, tra le altre cose, la visita al Museo Nazionale di Scultura San Gregorio, la visita alla mostra di Santiago Bellido al Teatro Calderon, visite gastronomiche, visita alla Fiera de Muestras, riunioni settoriali e l’inaugurazione della Piazza delle Città Sorelle di Valladolid, oltre, ovviamente alla ratifica del gemellaggio. La delegazione farà ritorno nella giornata di domenica.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!