Cavalli e cavalieri al “Centro Ippico Belvedere”

Di scena, abilità e destrezza in spettacolari prove e discipline. La manifestazione si svolge il 22 agosto a Santa Cesarea Terme

Nella splendida cornice di Santa Cesarea Terme, nel “Centro Ippico Belvedere”, da poco rispolverato dall'Associazione Sportiva “Horse Power Association”, si terrà il 22 agosto 2010 una giornata dedicata completamente al cavallo. A partire dalle 9:30 della mattina alcuni binomi (cavallo – cavaliere) si cimenteranno in una disciplina denominata Ginkana, dove dimostreranno tutta la loro abilità. In un percorso stabilito con vari ostacoli da superare, dovranno aprire un cancelletto, oltrepassarlo e richiuderlo senza mai staccare la mano dallo stesso, superare un ponticello, saltare delle barriere e tante altre piccole difficoltà. Dopo una lunga pausa pranzo, che si terrà sempre nella struttura nella pineta attrezzata ai bordi del campo gara, alle 17 si dà il via alla più spettacolare delle discipline di monta western: il Barrel Recing che consiste nel girare velocemente intorno a tre barili posti a triangolo nel campo gara. Il pubblico trattiene il fiato. Ogni concorrente varca lo starter dando il via al cronometro azionato da delle fotocellule, per dare dimostrazione della sua velocità e abilità tra i barili e per ritornare poi sul punto di partenza bloccando il cronometro. Saranno tanti i binomi che raggiungeranno Santa Cesarea Terme e il “Centro Ippico Belvedere”; binomi tra i più importanti della provincia di Brindisi e Lecce: cavalli e cavalieri che hanno calpestato le più importanti arene d'Italia, raggiungeranno traguardi e titoli di portata nazionale. Ci saranno Francesco Marchello di Cavallino, Raffaele e Franceso Fortunato di San Pietro Vernotivo, Marcello Cosantini con il figlio Antonio di Erchie, i fratelli Biagio e Walter Bleve di Corsano, Gregorio Iacobazzi e Stefano De Masi di San Pietro Vernotico e tanti tanti altri amici e bravissimi cavalieri. Il “Centro Ippico Belvedere” mette a disposizione per tutta la giornata i propri cavalli a chi vuol provare, anche per pochi minuti, quella bellissima emozione che ti trasmettono questi splendidi esemplari.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!