Un giovane talento si racconta con la chitarra

Concerto di Vincenzo Tommasi: l’evento rientra nell’ambito della rassegna estiva di eventi “Le Notti di Poggiardo 2010”.

Vincenzo Tommasi: un giovane talento si “racconta” con la chitarra “La chitarra si racconta” è il titolo del concerto che vedrà protagonista martedì 10 agosto alle ore 21.30, in Piazza Giovanni Paolo II a Poggiardo, il giovane e talentuoso chitarrista salentino Vincenzo Tommasi. Vincenzo Tommasi (1988), è un chitarrista-compositore diplomato presso il conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce in appena tre anni, apprezzato ormai da tempo nell’ambito concertistico tanto da essere unanimemente annoverato da riviste specializzate nazionali e internazionali tra i giovani talenti emergenti più interessanti. Un talento che, oltre a fargli vincere numerosi premi artistici e concorsi, gli ha consentito di collaborare e condividere il palcoscenico con alcuni grandi musicisti come Irio de Paula, Lino Patruno, Paolo Fresu, Pino Ingrosso, Franco Cerri, Roberto Vecchioni, Mario Rosini e Franco Simone. Collabora in duo (chitarra e voce) con una delle massime espressione della musica leggera italiana, Guido Maria Ferilli, autore di brani come “Un Amore Così Grande” e “Rumore”. Cura con particolare raffinatezza i suoi arrangiamenti e propone, oltre le musiche dei più importanti compositori del nostro secolo, sue composizioni. Tanti momenti di assoluta allegria e grande atmosfera musicale eseguiti con arrangiamenti innovativi e di tendenza, tali da coinvolgere sia all’ascolto che al ballo. Nella serata si incroceranno diversi mondi musicali dalla musica popolare del Sud America, al jazz, al pop, al flamenco, ecc… L’evento rientra nell’ambito della rassegna estiva di eventi “Le Notti di Poggiardo 2010”. Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Cultura e Spettacolo del Comune di Poggiardo (Resp. dott. Antonio Ciriolo) Tel. 0836.909812, Fax 0836.909863, Sito Web www.comune.poggiardo.le.it, e-mail [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment