Sequestrati a Lecce 32mila pezzi di bigiotteria

I prodotti non erano a norma e dunque pericolosi per il cosumatore. Denunciato anche un cittadino asiatico

I finanzieri della Compagnia di Lecce hanno scoperto un negozio che commercializzava prodotti di bigiotteria non in regola con la normativa sulla sicurezza del consumatore. In proposito, le Fiamme Gialle hanno individuato un cittadino di etnia asiatica titolare di un negozio ubicato un una via centrale del capoluogo di Provincia, che è stato segnalato all’Autorità ammnistrativa. La merce sequestrata ammonta a oltre 32mila articoli di bigiotteria: orecchini, collane e braccialetti. I prodotti risultano particolarmente pericolosi vista la pessima qualità dei materiali e facilmente ingeribili dai bambini. L’assenza di controlli finalizzati al rispetto della normativa europea nella fase di fabbricazione e l’impiego di materie prime non salubri rende questi prodotti altamente pericolosi per la salute dei consumatori.

Leave a Comment