Mantovano: Zazzera (IDV) “Non si combatte la criminalità con le spade di cartone”

L'on. Pierfelice Zazzera interviene sulla questione di contrastare la criminalità organizzata nel capoluogo utilizzando i Vigili Urbani

“Il Governo Berlusconi, quello dello scudo fiscale, suggerisce tramite il sottosegretario Mantovano di contrastare la criminalità organizzata nel capoluogo utilizzando i Vigili Urbani: in altre parole il sottosegretario suggerisce di andare alla guerra con le spade di cartone”. A dichiararlo l'on. Pierfelice Zazzera, coordinatore dell'Italia dei Valori Puglia. “Al Governo e a Mantovano suggerirei di pensare a strumenti seri, come l'accelerazione delle procedure di confisca dei beni della criminalità, l'eliminazioni delle leggi vergogna che permettono il rientro dei capitali riciclati delle organizzazioni, il potenziamento delle risorse umane ed economiche a disposizione delle forze dell'ordine e degli inquirenti, lo snellimento delle procedure per lo scioglimento delle amministrazioni in odere di infiltrazioni criminali. Infine – prosegue il deputato – credo che sia impellente recidere i rapporti tra le organizzazioni criminali e pezzi dello stato, delle amministrazioni locali“. “Le attività criminali incontrano ancora troppo poca resistenza da parte della società civile – conclude il deputato – che non percepisce le istituzioni come un baluardo contro la criminalità, ma spesso le vede contigue, quando non invischiate in essa. Lampante e scoraggiante è quello di questo governo i cui componenti appaiono vicini a cricche affaristiche, massoneria e criminalità”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment