“Biodiversità in pratica”: workshop finale

La chiusura dell'intera progettualità è prevista per domani venerdì 2 luglio nel Comune di Porto Cesareo

A Porto Cesareo si chiude con successo di pubblico e critica, la manifestazione “Biodiversità in pratica” organizzata dall'Amministrazione comunale del comune Jonico in collaborazione con l'Area Marina Protetta, l'Agesci, il Parco Regionale “Palude del Conte e Duna Costiera”, Legambiente, la Stazione di Biologia Marina, l'Associazione Libera ed il Centro Recupero Tartarughe del Salento, nell'anno internazionale dedicato alla biodiversità. La chiusura dell'intera progettualità è prevista per domani venerdì 2 luglio, presso il Ristorante “Da Cosimino”. L'inizio della tavola rotonda è fissato per le 18 presso la sala conferenze situata sulla riviera di fronte alla splendida Isola dei Conigli. Tanti gli interventi previsti. Si parte con i saluti istituzionali di Dario Stefano assessore Regionale all'agricoltura, Cosimo Durante presidente Gal Terra d'Arneo, Vito Foscarini sindaco di Porto Cesareo, Cosimo Bianco della Bianco igiene ambientale. A seguire previsti gli interventi qualificati del professore Genuario Belmonte direttore del dipartimento di scienze e tecnologie biologiche ambientali, del comandante della capitaneria di Porto di Gallipoli Giovanni Scattola, dei consiglieri comunali cesarini promotori del progetto Eugenio Sambati (presidente del consiglio comunale) e Gino Baldi (delegato al demanio), di Luigi Aguaro (Legambiente Porto Cesareo), don Raffaele Bruno (Associazione Libera) che con l'amministrazione ha curato il progetto di respiro nazionale “la biodiversità libera la pena” che ha previsto la restituzione ed il riutilizzo pubblico di una duna confiscata alla mafia oltre che l'impegno di detenuti e detenute nella tutela e salvaguardia ambientale. Continueranno gli interventi Marco Greco (ufficio Parchi Porto Cesareo); Rosaria De pace (Agesci Porto Cesareo), Antonietta Cesari (Centro educazione ambientale). Conduce e modera la tavola rotonda Maurizio Manna (responsabile provincia Lecce Legambiente). Da evidenziare che nel corso del workshop saranno presentati: il progetto psicologico “Porto Cesareo casa mia”; il sito internet del parco terrestre riserva regionale orientata “Palude del Conte e duna Costiera” ed una importante pubblicazione sulle biodiversità presenti nella riserva regionale Jonica. “L'Amministrazione Foscarini – dichiarano i consiglieri Eugenio Sambati e Gino Baldi, organizzatori dell'iniziativa- ha inteso nell'anno Internazionale della biodiversità celebrato in tutto il mondo, promuovere in collaborazione con le altre istituzioni presenti sul territorio, un vero e proprio evento al fine di dare maggiore risalto e significato alla necessità di fermare la perdita di habitat e di specie botaniche ed animali presenti sul territorio. Uno degli obiettivi prioritari di questo governo cittadino è stato quello, sin dall'inizio del mandato, di tutelare e valorizzare l'intero territorio cercando di proteggerlo dai quotidiani attacchi che purtroppo ogni giorno l'uomo arreca all'ambiente nel quale vive. Non possiamo che essere soddisfatti del successo riscontrato dal fitto cartelloni di appuntamenti, lo testimoniano il numero di partecipanti ed i vasti consensi ricevuti. Non c'è che dire -concludono- un altro importante passo realizzato nei fatti, per la salvaguardia e la tutela di ambiente e territorio”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment