Salento e Ciociaria unite per l’Abruzzo

Sabato prossimo l’Università del Salento sarà a Ferentino (Frosinone) per un evento a favore della ricostruzione della chiesa di Santa Maria di Collemaggio

Il Salento si mobilita in soccorso della Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila, gravemente danneggiata dal terremoto del 6 aprile 2009. L’Università del Salento sabato 26 sarà a Ferentino, in Ciociaria, per contribuire alla rappresentazione scenica all’interno della chiesa di Santa Maria Maggiore di “Terre di Papa San Celestino V e la Grande Perdonanza”, in occasione dell’ottavo centenario della nascita di Papa Celestino V. Enrico Cuccodoro, docente dell’ateneo salentino, in collaborazione con Marianna Burlando, Mimma Maruccio e Silvia Montagna ha pubblicato il volume “Terre di Papa San Celestino V e la Grande Perdonanza. Frammenti storico artistici per un percorso di spiritualità e cultura”, e in merito all’evento di sabato prossimo spiega: “L’avvenimento, in coincidenza della Grande Perdonanza aquilana del 29 agosto, ha già mobilitato l’intero Salento l’estate scorsa. Con il patrocinio organizzativo della città di Santa Cesarea Terme, è stato sviluppato il progetto ‘L’Abruzzo chiede il Salento risponde’. Un gesto tangibile – afferma Cuccodoro – per contribuire a rimettere in piedi un vero gioiello monumentale per il capoluogo abruzzese e per l’amatissimo fondatore Pietro Angelerio del Morrone, cioè il Pontefice Celestino V”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!