Dalla Tarsu alla Tia. Esperti a confronto

Nel pomeriggio a Lecce il convegno dal titolo “Fisco e ambiente: dalla Tarsu alla Tia, al Sistri. L’urgenza delle decisioni”

Nel dibattito pubblico sui modelli di sviluppo, assume un aspetto centrale la tematica dell'ambiente e della corretta gestione dei rifiuti. A tal proposito Confindustria Lecce ha indetto per le ore 17.00 di oggi, presso la Sala Conferenze dell’Hotel President a Lecce, un convegno dal titolo “Fisco e ambiente: dalla Tarsu alla Tia, al Sistri. L’urgenza delle decisioni”. Il passaggio dalla Tarsu alla Tia sta generando molta confusione e incertezza fra i Comuni, i cittadini e nelle aziende (le quali sono alle prese anche con gli adempimenti del Sistri, il nuovo sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti) e questo appuntamento rappresenta un'utile occasione di approfondimento nell'applicazione di norme, che richiedono decisioni immediate da parte degli enti locali. Parteciperanno al convegno: Piero Montinari, presidente Confindustria Lecce; Lorenzo Nicastro, assessore regionale alla Qualità dell’ambiente; Mario Montinaro, presidente Sezione Ambiente Confindustria Lecce; Maurizio Villani, avvocato tributarista; Nicola Candido,capitano Noe di Lecce; Michele Lamacchia, presidente Anci Puglia; Silvano Macculi, presidente Assoato Puglia; Paolo Perrone, sindaco di Lecce; Elisabetta Perrotta, vicesegretaria Fise Assoambiente; Guido Morini, Confindustria – Settore Ambiente; Antonio Gabellone, presidente Provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!