Origini 500esche per la Chiesa Madre di Scorrano

Dai lavori di restauro della Chiesa Santa Domenica di Scorrano risultano intarsi risalenti al ‘500. Il sindaco Pendinelli: “Un piccolo tesoro da recuperare”

Terminati i lavori di restauro della Chiesa di Santa Domenica di Scorrano, è ora possibile ammirare gli antichi ingressi laterali che svelano radici più profonde da quelle credute sino ad ora, ch affondano nel ‘500. “Sapevamo quando abbiamo deciso di dare il via a questo progetto – spiega compiaciuto Mario Pendinelli, sindaco di Scorrano,– che dietro quello smalto verde si nascondeva un piccolo tesoro da recuperare, un pezzo di storia della città, ma mai ci saremmo aspettati una sorpresa tanto gradita. Grazie all’aiuto della Sovrintendenza – continua il primo cittadino Pendinelli – cercheremo di dare una collocazione storica più precisa a quelle esperte mani di artigiani che hanno dato vita a questo capolavoro. Seguiremo con attenzione il proseguio dei lavori di restauro, con l’intento di regalare al centro storico e alla città tutta l’antico splendore e la centralità che si merita nell’ambito di un percorso di interesse storico-architettonico dell’intero Salento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!