Pantaleo Gianfreda e le dichiarazioni di Remigio Venuti

Pantaleo Gianfreda, assessore del Comune di Collepasso parla di un travisamento delle dichiarazioni fatte dall’ex sindaco di Casarano

Pantaleo Gianfreda, assessore allo Sviluppo economico del Comune di Collepasso, è convinto che vi sia una distorsione nella lettura delle dichiarazioni espresse dall’ex sindaco di Casarano. “A rileggere l’intervento integrale sulla stampa dell’ex sindaco Remigio Venuti, non mi pare che questi si dichiari contro la centrale biomasse a Casarano. Mi pare, invece, che egli ponga problemi più generali, che riguardano la complessiva capacità della politica di promuovere e guidare un nuovo tipo di sviluppo. D’altronde, come potrebbe essere contrario chi, da sindaco, con lungimiranza, ha indicato la necessità di un nuovo modello di sviluppo nell’ex area del Tac che avesse nelle energie rinnovabili – tutte – un importante capisaldo di tale nuovo modello? Chi, da sindaco, ha sottoscritto un impegnativo protocollo d’intesa tra Regione, Provincia, Coldiretti, Confindustria, Comuni di Lecce e Casarano, Gruppo Italgest? Chi, da sindaco, nel 2007, di fronte all’impossibilità di offrire allora all’Italgest un capiente lotto nella Zona industriale di Casarano, sponsorizzò con tenacia e convinzione l’iniziativa presso l’Amministrazione di Collepasso per non far “emigrare” in altra area territoriale l’importante investimento e che, dopo i tragici “fatti di Collepasso” dell’aprile 2007, si adoperò perché l’investimento tornasse a Casarano? Le strumentalizzazioni e la confusione che attorno all’importante investimento agroenergetico di Casarano si stanno ancora una volta creando per meschini calcoli di parte, illusorie rivincite e volontà ostruzionistiche, alimentando anche una campagna di paure e disinformazione, non aiutano la nostra area ad uscire dalla grave crisi economica ed occupazionale. Mi auguro che tutte le forze politiche si liberino da puerili tatticismi o illusori calcoli politici e diano un contributo serio e maturo allo sviluppo e alla crescita locali. Mi auguro, in particolare, che un grande e responsabile partito come il PD, a tutti i livelli, non abbandoni la prospettiva di indicare e costruire un nuovo modello di sviluppo per il Salento né si lasci irretire in personalismi o percorsi oscuri e scabrosi, che a hanno a che fare con la politica degli interessi generali.” Pantaleo Gianfreda assessore allo Sviluppo economico Comune di Collepasso

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!