Sannicola rivaluta l’Area Sic

Protocollo d’intesa siglato fra Comune di Sannicola e Regione Puglia. Stanziati 650mila euro per l’Area Sic

È stato siglato un protocollo d’intesa tra Comune di Sannicola e Regione Puglia per un finanziamento di 650mila euro di fondi europei sull’Asse IV misura 4.4 Interventi per la rete ecologica, un progetto che vedrà l’ intervento per la realizzazione di sentieristica e segnaletica per la fruizione dell’Area Sic Montagna Spaccata e Rupi di San Mauro e recupero e rifunzionalizzazione di una porzione della Ex Colonia Stajano, imponente struttura sita sulla provinciale per Lido Conchiglie. L’Area Sic è patrimonio universale della biodiversità, habitat naturale di alcune rare specie di orchidee e fauna selvaggia come rettili e volatili in via di estinzione. La Ex Colonia Stajano è stata negli anni passati meta di soggiorno estivo di migliaia di ragazzi provenienti da tutt’Italia e negli ultimi decenni versava in totale stato di abbandono. Ora finalmente riaprirà le sue porte, diventando centro di informazione, cultura e accoglienza di visitatori e turisti. “Tale risultato è la dimostrazione che la collaborazione tra due enti, anche di diverso indirizzo politico, – ha dichiara Pippi Nocera, sindaco di Sannicola – quando si basa sull’interesse comune e su una visione lungimirante di sviluppo, è l’unica strada che può portare risvolti positivi e prospettive per la comunità e per tutto il territorio”. “Sannicola – ha poi aggiunto il primo cittadino – candida il proprio territorio a diventare attrattore turistico tra i più importanti del sud Europa.”

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!