Violenze e abusi su minori. Indagata la madre

La donna, una 41enne di un paese nei pressi di Maglie, avrebbe costretto i propri figli a subire abusi anche sessuali. Sette gli indagati

Una brutta storia di infanzia violata e abusi sessuali. E’ questa la terribile situazione che emerge dalle indagini condotte dai Carabinieri ed avviate dopo la denuncia da parte degli assistenti sociali. Protagonisti involontari di questa vicenda due bimbi, un maschietto di otto anni ed una femminuccia di dieci. Sarebbe stata proprio la madre, una 41enne di un paese alle porte di Maglie, secondo la ricostruzione dell’accusa, a consentire che su di loro fossero compiuti gli abusi. Cinque le persone iscritte nel registro degli indagati per violenza sessuale, tre minorenni e due maggiorenni: un ragazzo di 20 anni ed un uomo di 52. Per la madre le ipotesi di reato sono favoreggiamento alla prostituzione e maltrattamenti in famiglia. Vi sarebbe inoltre un’altro indagato, un 56enne del luogo, accusato di lesioni personali. I bimbi sono stati affidati ad un’altra famiglia. Il sostituto procuratore titolare del procedimento, Maria Cristina Rizzo, ha chiesto al gip che le piccole vittime siano ascoltate in fase di incidente probatorio, e che gli stessi siano sottoposti a perizia psicologica. La bimba sarà anche visitata dai medici per verificare gli eventuali abusi subiti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!