Qualità dell'olio salentino, un workshop a Otranto

Appuntamento mercoledì 31 marzo nella sala conferenze del frantoio Montevergine con i responsabili dell'azienda Aprol e altri esperti del settore

“Il ruolo di Aprol Lecce nella qualità e nella certificazione della filiera olivicola salentina” è il tema dell'incontro che si svolgerà mercoledì 31 marzo nella sala conferenze del Frantoio Montevergine di Otranto. A partire dalle ore 9 saranno affronti i diversi aspetti legati all'importante tema del ruolo svolto dall'organizzazione salentina “Qualità dell'olio extravergine d'oliva”. Tanti i punti di vista e tanti i relatori in programma, oltre ai responsabili di Aprol Lecce, Francesco Guido (presidente) e Pantaleo Greco (consigliere), relazioneranno infatti Fabrizio De Castro (Studio Agriplan), Maria Chiara Ferrarese (Responsabile Food di CSQA Certificazioni), Pina Romano (Responsabile settore olivicolo di Confagricoltura Roma), Renzo Lolli (Responsabile Agea), Claudio Versienti (Direttore Generale Agecontrol Roma), Concetta Lo Conte (Direttore d'Area Agea). Previsti anche gli interventi di Mario De Pascalis (Presidente Confagricoltura Lecce), Giuseppe Ferro (Direttore d'Area Regione Puglia) e Francesco Pacella (Assessore all'Agricoltura della Provincia di Lecce). Le conclusioni dei lavori saranno a cura di Dario Stefàno, Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia. Gli interessati al workshop possono mettersi in contatto con la segreteria organizzativa: tel. 0832.2801 – fax 0832.280228, e-mail: [email protected] o attraverso il sito ufficiale dell'Aprol: www.aprol.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!