L'enograstronomia leccese incontra il Gambero rosso

GUARDA I VIDEO. Gli impreditori locali hanno incontrato oggi gli esperti di “Gambero rosso” nella sede di Confindustria a Lecce

Turismo, enogastronomia e promozione per sostenere lo sviluppo del Salento. Di questo si è discusso oggi pomeriggio, nella sede di Confindustria Lecce, durante l'incontro degli imprenditori locali con Carlo Ottaviano, direttore esecutivo editoriale di «Gambero Rosso», e Marco Sabellico, giornalista di «Gambero Rosso» e coordinatore nazionale della guida «Vini d’Italia». Per chi non lo sapesse, «Gambero Rosso» è leader editoriale e della formazione in Italia nel campo della cultura e del gusto: da più di venti anni, infatti, promuove l’affermazione della migliore cucina e dei vini di ottima qualità e la valorizzazione dei prodotti e dei luoghi di eccellenza nel nostro Paese. “Il Salento negli ultimi anni ha raggiunto un ottimo livello di qualità dei prodotti vinicoli e della ristorazione, e su questi deve puntare per sviluppare nuovi percorsi turistici”, ha sottolineato Marco Sabellico, giornalista di «Gambero Rosso» e coordinatore nazionale della guida «Vini d’Italia». “Tuttavia – ha precisato – serve che di pari passo si faccia qualcosa per migliorare la qualità dei servizi offerti, che in alcune zone del Salento è assai carente, così come scarsa è la cura del paesaggio e di alcuni centri storici, tutti particolari che fanno la differenza”: Sabellico ha pure lanciato un appello agli imprenditori vitivinicoli salentini: Molti imprenditori del settore e chef locali hanno preso parte all'incontro che ha preso il via con i saluti di Piero Montinari, presidente di Confindustria Lecce, e Tonio Piceci, delegato della Sezione Turismo. Ad aprire i lavori, l'intervento di Piernicola Leone de Castris, presidente della Sezione Agroalimentare:

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!