Crisi Adelchi, vertice a Roma. Soddisfatto Gabellone

“E' stata finalmente illustrata una prospettiva più ampia della pur importante ed essenziale continuità degli ammortizzatori sociali”

Si è tenuto martedì scorso a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, un incontro per discutere della crisi Adelchi. Erano presenti rappresentanti dei lavoratori, delle parti sociali e delle istituzioni. Il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, presente all'incontro, ha dichiarato ampia soddisfazione per l'esito della riunione. “Sono molto soddisfatto”, ha detto, soprattutto perché “ai lavoratori ed alle parti sociali nonché alle rappresentanze istituzionali degli enti locali è stata finalmente illustrata una prospettiva più ampia della pur importante ed essenziale continuità degli ammortizzatori sociali”. Gabellone ha poi aggiunto che “si è iniziato finalmente a parlare di prospettive future e di ritorno al lavoro, che è quanto i lavoratori hanno sempre chiesto”. Per queste ragioni, il governatore provinciale ha dato atto “della grande disponibilità mostrata dal Ministero dello Sviluppo Economico, della conoscenza approfondita della natura della crisi del settore e dell'azienda in particolare”. Naturalmente, si è deciso di guardare anche ai prossimi appuntamenti. “A partire dal prossimo incontro, fissato per l'8 aprile e secondo una tempistica molto ristretta”, ricorda Gabellone, “i partecipanti al tavolo puntualizzeranno le azioni che si intenderà realizzare, ciascuno per la propria parte, per assicurare prospettive occupazionali e percorsi per il totale reintegro dei lavoratori nel mercato del lavoro”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!