Poli Bortone: Vendola e Palese tengano giù le mani dalla sanità

La candidata alla presidenza della Regione Puglia commenta la campagna elettorale dei suoi avversari in materia di sanità

“Le inaugurazioni elettorali di Vendola e le promesse da marinaio di Palese sulla sanità sono un film che vorremmo smettere di vedere”. Lo dichiara Adriana Poli Bortone, candidato alla presidenza della Regione Puglia per Udc, Io Sud e Mpa. “Rocco Palese che annuncia di voler far uscire la politica dagli ospedali – sostiene Poli Bortone – e promette mirabilanti azzeramenti delle liste d'attesa non è credibile agli occhi dei pugliesi: il ricordo della gestione Fitto-Palese è ancora troppo recente per pretendere che gli elettori possano ancora dare loro credito. Abbiamo già visto come il duo intende la gestione della sanità, e gli elettori li hanno già bocciati cinque anni fa: non c'è alcun motivo per doverli promuovere oggi”. “A Vendola invece – conclude Poli Bortone – chiederei di sospendere le inaugurazioni di reparti e strumentazioni sanitari: la tragedia dell'Utic di Castellaneta, dove la fretta di tagliare il nastro inaugurale durante la campagna elettorale ha portato alla morte di otto poveri cittadini, dovrebbe consigliare una prudente astensione da cerimonie vane che hanno il solo fine di distrarre i pugliesi dal bilancio fallimentare degli ultimi dieci anni”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!