Marcello De Giorgi è il nuovo vice presidente CCIAA

La Camera di Commercio di Lecce ha anche nominato i presidenti e consiglieri dell'Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese e del Laboratorio Merceologico Multilab

La Giunta della Camera di Commercio di Lecce, nel corso della seduta odierna, ha eletto all’unanimità Marcello De Giorgi alla carica di “vice presidente” dell’Ente camerale salentino per il quinquennio 2010-2015. Nel corso dei lavori, sempre all’unanimità, si è proceduto altresì all’elezione dei presidenti e dei componenti dei Consigli di Amministrazione delle aziende speciali della Camera di Commercio. Per l’ASSRI -Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese è stato nominato presidente Corrado Brigante mentre i nuovi consiglieri sono: Floriana Dell’Orco, Sergio Goffredo, Maurizio Maglio, Ennio Paladini, Giuseppe Petracca e Salvatore Sanghez. Per il Multilab – Laboratorio Merceologico della Camera di Commercio di Lecce è stato nominato presidente Antonio Schipa che si avvarrà dei consiglieri Carlo Bentivenga, Marcello De Giorgi, Salvatore Giannetto, Vito Murrone, Cosimo Pellè e Antonio Rizzo. “Con il completamento dell’iter che ha portato all’elezione dei nuovi organi camerali e delle Aziende Speciali, caratterizzato da un clima disteso di grande collegialità, parte a pieno ritmo l’attività istituzionale della Camera di Commercio di Lecce – ha dichiarato il presidente dell’Ente salentino, Alfredo Prete – Dobbiamo lavorare per rispondere in maniera pronta ed efficace alle tante istanze che ci pervengono dal mondo economico salentino, in un momento caratterizzato da problematiche che rischiano di compromettere lo sviluppo imprenditoriale del nostro territorio. Sono convinto che, di concerto con gli altri soggetti istituzionali, potremo affrontare le sfide che si presenteranno”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!