Camilli sceglie Palese

Fabrizio Camilli annuncia la propria candidatura nella lista “La Puglia prima di tutto”

Fabrizio Camilli scioglie la riserva e ufficializza la sua candidatura alle prossime Elezioni Regionali nella lista “La Puglia prima di tutto”, appoggiato da una confederazione di associazioni del territorio che comprende Salento Europa, Nuova Lega Sud, Alleanza per il Sud, Comitato Popolare Leccese, Comitato Popolare Signor Nessuno, Società Aperta – Circoli per l’altra Italia (Sede Provinciale di Lecce). “Io e le sigle che supportano la mia candidatura a consigliere regionale – spiega Camilli – abbiamo scelto, dopo una serie di incontri con i maggiori esponenti delle tre coalizioni in campo, di appoggiare Rocco Palese e il centrodestra guidato dal ministro Raffaele Fitto. Ringrazio entrambi per la grande stima, pienamente ricambiata, che mi hanno dimostrato nella fase delle consultazioni e per l’invito rivoltomi anche pubblicamente a fare con loro questa campagna elettorale”. “Le ragioni – prosegue Camilli – che ci hanno fatto propendere per Palese presidente e per il PdL vanno ricondotte al fatto che ci siamo trovati a condividere le stesse posizioni sui punti programmatici di maggiore rilevanza che per noi sono la modernizzazione dei trasporti (da ex assessore regionale al ramo ci tengo particolarmente), la razionalizzazione degli investimenti comunitari destinati alla formazione professionale, il welfare con una attenzione specifica alle nuove povertà e un nuovo modo di ripensare il sostegno economico alle PMI in difficoltà istituendo un tavolo di concertazione con il sistema bancario per poter concretizzare gli inviti del governo centrale a facilitare loro l’apertura di credito. Infine, ci siamo ritrovati d’accordo, oltre che sulla Sanità in generale, anche sulla mia proposta di modifica dell’articolo 32 Omnibus, di recentissima approvazione, per far rientrare nella norma che disciplina l’internalizzazione dei volontari del 118 anche la clausola che le stesse ASL si facciano carico degli investimenti già avviati da parte delle associazioni convenzionate per far fronte al servizio richiesto dalla Regione (leasing per l’acquisto di ambulanze, defibrillatori, ecc.)”. “A Rocco Palese – conclude Camilli – mi lega un’amicizia lunga quindici anni, dei quali dieci li abbiamo trascorsi condividendo l’esperienza di governo della Regione nei rispettivi ruoli io di assessore ai Trasporti e lui di vicepresidente con delega al Bilancio. Lo conosco come persona profondamente onesta e perbene, come politico appassionato, attento e scrupoloso e, soprattutto, come uomo concreto. Dopo cinque anni di Vendola, è questo che serve alla Puglia: un governatore che badi ai problemi reali e non alle battaglie ideali”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!