Abbandonato in mare oltre un chilo di cocaina

L'insolito ritrovamento è avvenuto ieri nel tratto di costa in prossimità di Torre Vado. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri di Salve

I Carabinieri della Stazione di Salve hanno rinvenuto, nel primo pomeriggio di ieri, un panetto contenente oltre un chilo di cocaina. I militari erano impegnati in un servizio di perlustrazione nel territorio del Comando Stazione quando, giunti al porto di Torre Vado hanno notato un gruppo di persone che, incuriosite, guardavano le acque interne dal molo. Di qui il ritrovamento dell’insolito pacchetto e, una volta aperta la plastica che lo avvolgeva, si sono trovati fra le mani, come ipotizzato, della sostanza stupefacente. A differenza degli ultimi rinvenimenti, in occasione dei quali i militari delle Stazioni Carabinieri di Castrignano del Capo, della stessa Salve e dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Tricase avevano rinvenuto ingenti quantitativi di marijuana, questa volta i Carabinieri si sono trovati davanti a della cocaina pura. Sottoposto a sequestro e portato in caserma, il panetto è stato pesato ed è risultato contenere 1,150 kg di sostanza stupefacente.Del rinvenimento è stata data notizia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce mentre le indagini mirano a scoprire la provenienza e la destinazione della droga oltre ad accertare le circostanze che hanno portato, chi lo custodiva, ad abbandonare un tanto prezioso carico.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!