Avanzano soldi. Il Comune offre la cena agli anziani

Una cena per 150 anziani. Giuseppe Fracasso, sindaco di Nociglia, ha utilizzato così parte dell’avanzo di bilancio

Più di 150 anziani del paese seduti intorno ad un tavolo tutti insieme una sera all’anno per godere e convivere esperienze e pensieri. Ma soprattutto per deliziare il palato grazie a una serie di piatti predisposti da un noto ristoratore della zona chiamato l’altra sera dall’amministrazione comunale a servire e a lusingare gratuitamente i cittadini “veterani” di Nociglia, per la quarta “Cena sociale” finanziata per intero dalle casse pubbliche con una parte dell’avanzo di bilancio. Ad accomodarsi gomito a gomito con i propri concittadini, nella grande sala allestita presso la palestra della scuola media, anche il sindaco Giuseppe Fracasso affiancato nell’occasione pure da alcuni assessori e consiglieri comunali nell’inedito ruolo di camerieri e “servitori”, alla lettera, dei cittadini. “Per una volta all’anno abbiamo il piacere di condividere una serata con i nostri anziani all’insegna del sorriso, del ballo e della gioia – ha spiegato il primo cittadino -; ne avevamo invitati molti di più, ma per vari motivi non è stato possibile riunirli tutti. In compenso agli assenti abbiamo provveduto a distribuire un pensierino a testa”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment