Mannarino tiene accesa la fòcara di Novoli

Dopo il concerto di Vinicio Capossela, stasera tocca al cantautore romano. Poi gara di fuochi pirotecnici e molto altro

Una simbolica fiammella di pace, in arrivo da Betlemme, ha acceso ieri sera la grande fòcara di Novoli. Poi il concerto dell'istrionico Vinicio Capossela ha fatto ballare una folla sterminata fino a tarda notte. Con lui, sul palco, anche i salentini Cesare Dell'Anna (tromba) e Rocco Nigro (fisarmonica), a dar vita a una speciale versione del “Solo show” arricchita da brani di musica popolare salentina. I giorni del fuoco proseguono oggi con altri appuntamenti in onore di Sant'Antonio Abate. Il giorno del santo è anche quello tradizionalmente legato alle gare pirotecniche che richiamano appassionati da tutta la regione. Cinque i fuochisti che si affrontano nel cielo di Novoli dalle ore 14.45. Novità di quest'anno, in serata, è il connubio tra botti, colori e musica di uno spettacolo “piromusicale” (della ditta Mega) in scena alle 20 in piazza Tito Schipa. A seguire, musica con la pizzica di Sale te lu Salentu e dei Pizzicarusi, prima dell'atteso appuntamento con il concerto del cantautore romano Alessandro Mannarino, uno dei personaggi più nuovi e interessanti del panorama musicale italiano. Stornellatore moderno e cantautore metropolitano, un po' folle e stralunato, parte da sonorità e ritmi della musica popolare italiana. Ricco anche il programma dello Spaziotenda del fuoco, dalle 17 con presentazioni di libri e proiezioni. Tra gli appuntamenti da non perdere, la proiezione di “Danze di palloni e di coltelli” della regista salentina Chiara Idrusa Scrimieri.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!