Ballo e musical alla Camerata

Strauss e Ciaikovski stasera al Politeama Greco di Lecce. Rivive il Gran Ballo viennese. E sabato, è la volta del musical con “Romeo et Juliette

di Daria Ricci Tornano stasera al Politeama Greco di Lecce Strauss e Ciaikovski con il “Gran Ballo Viennese”. L’appuntamento rientra nel Calendario della Camerata Salentina. E sabato il musical “Romeo et Juliette”. A portarlo in scena la East European Philharmonic Orchestra, direttore Robert Gutter con il Corpo di Ballo. Musiche di Strauss, Brahms, Cajkovskij. L’Orchestra, con sede in Russia, è formata da 50 professori d’orchestra di grande caratura e si è imposta all’attenzione europea ricevendo prestigiosi encomi e testimonianze dalla critica internazionale. Ha lavorato con molti celebri direttori e solisti, quali Masur, Rostropovich, Kogan, Richter, Oistrach, Abendrott. Robert Gutter, il direttore, un nome nel panorama internazionale, si è diplomato in direzione d’orchestra presso la prestigiosa “School of Music & Art” di New York. Ha diretto a New York, Washington, New Orleans, Connecticut Grand Opera (USA), Londra (Regno Unito), Parigi, Liège (Francia), Vienna, Linz (Austria), Milano, Firenze, Catania (Italia), Madrid, Tenerife (Spagna), Stoccarda (Germania), Tienjin (Cina), Almati e Astana (Kazakhstan), San Pietroburgo (Russia), Reykjavik (Islanda), Concepcìon (Cile), Skopje (Macedonia), Vilnius (Lituania). E sabato 9 la Damus Accademia presenta “Romeo et Juliette” il musical con le musiche di Gerard Presgurvic e la traduzione di Doriana De Giorgi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!