Tasse universitarie: in campo una task force per controllare le autocertificazioni

GUARDA I VIDEO. Stipulata una convenzione tra Università del Salento e Comando provinciale della Guardia di Finanza. Stamani, in Rettorato, la firma del documento

La firma della convenzione biennale tra l'Università e il Comando provinciale della Guardia di Finanza arriva appena qualche giorno dopo l'operazione delle Fiamme gialle che ha portato alla denuncia di 285 studenti universitari per i quali i militari hanno accertato la non veridicità delle dichiarazioni presentate per ottenere l'esonero totale o parziale delle tasse. Un danno all'erario dell'Ateneo pari a 64 mila euro. La convenzione intende scongiurare nuovi casi attraverso l'attivazione di procedure e controlli, individuali e a campione, tesi ad accertare la veridicità delle dichiarazioni fornite dagli studenti che intendono fruire delle prestazioni agevolate previste dalla normativa. A illustrare il contenuto del documento è il rettore Domenico Laforgia: L'Università e il Comando si impegnano a collaborare e a intraprendere iniziative congiunte finalizzate a promuovere ogni azione utile alla diffusione della cultura della legalità, individuare problematiche fiscali generali che potranno costituire oggetto di analisi e di studio, e collaborare per organizzare convegni ed attività formative di interesse comune. Per gli studenti sarà presto attivo anche uno sportello informativo, come spiega il colonnello Patrizio Vezzoli, comandante provinciale della Guardia di Finanza:

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!