Nabucco inaugura la Lirica

La 41esima Stagione Lirica della Provincia di Lecce comincia il 22 gennaio al Politeama Greco, con un abbonamento tutto particolare per i giovani

Di Daria Ricci Un manifesto, a pubblicizzare la 41esima Stagione Lirica, che parla da solo. Un volto di ragazza. Per dire che lo sguardo quest’anno è rivolto soprattutto ai giovani. “Coinvolgeremo i giovani. Una campagna con un obiettivo ambizioso, allargare il target consueto del pubblico della Lirica coinvolgendo le scuole, l’università. Per loro abbiamo previsto formule particolari. A prezzi vantaggiosi” ha detto Simona Manca, vice presidente della Provincia ed assessora alla Cultura durante la conferenza stampa di presentazione del calendario. Un Calendario con tre opere, una in meno rispetto allo scorso anno, ma complessivamente lo stesso numero di recite. Ci saranno infatti due concerti lirico-sinfonici che verranno realizzati in provincia. La grande musica continuerà al Politeama Greco con la Stagione Sinfonica di Primavera, e la direzione artistica del maestro Marcello Panni con un omaggio a Wolfgang Amadeus Mozart. La “Stagione” anche quest’anno accanto alla Provincia vedrà la Fondazione Ico “Tito Schipa” con l’Orchestra che sta dando grandi soddisfazioni. Ha detto Grazia Manni, direttore amministrativo della Ico: “Sono contenta per l’impegno che ancora una volta ci vede di supporto alla Provincia nella programmazione della Stagione Lirica, ospitata al Politeama Greco, il teatro di tradizione che noi gestiamo. Un impegno che ci coinvolge dal punto di vista organizzativo, ma che soprattutto è uno degli appuntamenti più prestigiosi con cui si confronta la nostra Orchestra, chiamata a misurarsi con i grandi titoli del repertorio operistico”. Il Calendario aprirà con una componente risorgimentale come ha spiegatoil direttore artistico Filippo Zigante, che sigla la sua quinta direzione, e che ha aggiunto: “Per me è un momento importante e significativo. Siamo riusciti ad allestire una stagione di tutto prestigio nonostante la difficoltà economica. Festeggeremo i 150 anni dell’anniversario dell’Unità d’Italia con un’opera di Giuseppe Verdi, ‘Nabucco’ il 22, 24 e 26 gennaio”. Ci sarà poi il dittico “Il Campanello” di Gaetano Donizetti e il balletto “Sheherazade” coreografato da Fredy Franzutti, il 5, 7 e 9 febbraio. Si chiuderà con la “Traviata”, il 20, 21 23 e 24 febbraio. Il 26 e il 27 febbraio “Gran Galà dell’Opera”. “Anche quest’ano nonostante le difficoltà economiche abbiamo un cartellone di estremo prestigio e di grande qualità artistica – ha ribadito Antonio Gabellone, presidente della Provincia -. Un appuntamento che negli anni ha caratterizzato l’offerta culturale della Provincia di Lecce, non solo per gli appassionati melomani ma anche per quanti non sanno resistere al fascino della rappresentazione lirica”. I vecchi abbonati potranno esercitare il loro diritto di prelazione a partire da martedì prossimo fino a sabato 19. La vendita dei nuovi abbonamenti inizierà da lunedì 21 dicembre e proseguirà fino a giovedì 31. Dal 2 gennaio si potranno acquistare i singoli tagliandi e gli abbonamenti dedicati ai giovani, fino ad esaurimento posti (info Botteghino Politeama Greco, 0832 241468).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!