Vittorio Colitti resta in carcere

Vittorio Colitti, resta in carcere. A deciderlo il Tribunale del Riesame di Lecce, che ha respinto l’istanza di revoca di misura cautelare presentata dai legali dell’indagato: gli avvocati Francesca Conte e Paolo Pepe. Bisognerà attendere però domani per conoscere le corpose motivazioni che hanno spinto i tre giudici del collegio giudicante (il presidente Laura Liguori, il giudice relatore Nicola Lariccia e quello a latere Stefano Marzo) a rigettare la richiesta della difesa. Il dispositivo, infatti, è stato depositato pochi minuti prima dell’ora di chiusura della cancelleria, senza che i legali riuscissero ad ottenerne copia. Quello del Riesame è un primo importante passaggio a favore del lavoro d’indagine e dell’impianto accusatorio della Procura, che sicuramente esce rafforzata da questo esame iniziale. Mercoledì prossimo, dinanzi ai giudici del Tribunale per i Minori, si svolgerà l’udienza per la scarcerazione dell’altro indagato Vittorio Luigi Colitti, oggi diciannovenne ma all’epoca dei fatti minorenne e attualmente recluso presso l’istituto penale minorile Nicola Fornelli di Bari. Una decisione su cui peserà quasi certamente la sentenza di oggi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!