Sempre più Virtus

Sesta vittoria consecutiva per il Casarano, che raggiunge così la zona play-off

Inarrestabile. La sesta vittoria di fila lancia la Virtus nell’orbita delle protagoniste dei Dilettanti. Gli uomini di Bianchetti superano al “Capozza”, davanti ad oltre tremila spettatoti entusiasti, anche il Pomigliano con un perentorio “tre a zero”. La squadra campana resiste per circa mezz’ora alla pressione dei padroni di casa, nettamente superiori per valore tecnico e organizzazione di gioco. E’ Serao, nuovamente in gol dopo l’exploit di Caserta, a sbloccare il risultato a dieci primi dall’intervallo: angolo di Villa per la testa del difensore rossoblù che supera con un perfetto colpo di testa Sorrentino. Nella ripresa i salentini amministrano la gara, pronti a ripartire con rapide azioni di gioco. Al 69’ è ancora Villa a fornire un preciso assist per Presicce, che batte il portiere ospite con un gran tiro al volo. Il Pomigliano accusa il colpo e rimane anche in dieci per l’espulsione di Iervolino per doppia ammonizione. E’ Aragao, subentrato da pochi minuti ad un ottimo Villa, a mettere il sigillo sulla partita allo scadere. Sesta vittoria consecutiva dunque per la squadra del serpentello, vera dominatrice di questa fase della stagione. Bastano le cifre del resto a raccontare la forza di una squadra capace di realizzare tredici reti e subirne solo tre nelle ultime sei gare. La Virtus entra così prepotentemente in zona play-off, approfittando anche del pareggio tra San’Antonio Abate e Pianura (prima e terza forza del campionato) e della sconfitta interna del Neapolis secondo. Per il Casarano domenica ci sarà la trasferta di un Pisticci penultimo in classifica, una buona occasione per cercare di rosicchiare punti preziosi al gruppo campano di testa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!