Pasticceria allagata. Era benzina

Il titolare smentisce che l’episodio sia da ascrivere al giro delle estorsioni. Un episodio simile 15 anni fa

Una spiacevole sorpresa ha sconvolto il proprietario della pasticceria Charlot a Nardò, in via Rubichi il quale entrando nel locale per dare il via alla giornata di lavoro trova l’intero pavimento allagato da benzina. Il “merito” è di un gruppo di banditi che probabilmente avevano l’intento di mandare a fuoco il locale. Ciò avrebbe causato un danno di centinaia di migliaia di euro dato che la pasticceria, inaugurata da appena un mese, dispone di macchinari e attrezzature appena acquistate. Un episodio come questo, secondo gli agenti del Commissariato di Polizia di Nardò diretti da Rocco Carozzo, farebbe subito pensare ad un avvertimento legato al racket delle estorsioni. Ma il proprietario smentisce tutto ciò. Non è comunque la prima volta che l’uomo risulta vittima dei delinquenti. Una quindicina di anni fa infatti, una bomba sistemata di notte nel locale, allora situato in via Napoli, distrusse il negozio e provocò danni nell’intero quartiere.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!