“Fuga di Notizie” dal carcere di Lecce

GUARDA IL VIDEO. Presentato stamani alle Officine Cantelmo il primo numero del magazine di informazione e approfondimento realizzato interamente dalle detenute di Borgo San Nicola

“Fuga di notizie” è il primo giornale di informazione e approfondimento realizzato dalle detenute del carcere di Borgo San Nicola. Il periodico, in distribuzione gratuita presso tutti gli uffici pubblici, enti, bar e negozi di Lecce, è stato presentato stamani, alle Officine Cantelmo, dall'associazione “Il Borgo onlus”, vincitrice del bando regionale “Principi attivi”. Le finalità del progetto sono state illustrate da Marta Morello, presidente dell'associazione: La redazione del magazine si trova in un'aula del penitenziario. Qui, almeno due volte a settimana, lavorano quindici donne del settore di Alta sicurezza, incastrando la loro presenza tra processi, udienze, visite dei familiari e la noia del quotidiano tra quattro mura. A supervisionare il tutto è la giornalista Carmen Tarantino: “Attraverso il nostro giornale – spiega – le detenute raccontano il loro carcere quotidiano, dai problemi che riguardano la tutela della salute e della maternità, a quelli sulla formazione, l'inserimento lavorativo, l'accesso all'istruzione. Tutti sanno cos'è il carcere, ma pochi sanno come ci si vive dentro”. Il progetto “Fuga di notizie” è realizzato con il sostegno della Consigliera di parità della Regione Puglia e della Provincia di Lecce, Serenella Molendini.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!