Scontro frontale. Cinque feriti

Incidente sulla bretella che collega Nardò alla strada statale 101. Quattro i mezzi coinvolti, cinque i feriti fra i quali una donna ora in prognosi riservata

di Mauro Longo Un grave incidente stradale si è verificato ieri mattina intorno alle ore 7 sulla bretella che collega Nardò alla strada statale 101 nei pressi della multisala “Pianeta Cinema”, già teatro più volte di gravissimi incidenti anche mortali. Ancora incerta la dinamica dell’incidente che ha coinvolto quattro mezzi provocando cinque feriti fra quali il più grave è una donna che ora è ricoverata in prognosi riservata presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Dai primi rilievi effettuati dagli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Nardò e i poliziotti della Stradale sembra che le cause dell’incidente siano imputabili ad un sorpasso azzardato e all’alta velocità che ha provocato lo scontro frontale fra due mezzi. Uno di essi, un furgone, ha poi coinvolto altri due mezzi che transitavano in quel momento. Feriti tutti passeggeri delle auto coinvolte nell’incidente che sono stati soccorsi dai sanitari del 118. Una donna ha riportato ferite più serie degli altri ed è stata ricoverata presso il nosocomio del capoluogo dove ora è in prognosi riservata. Gli altri feriti, le cui condizioni non sono apparse gravi, sono stati condotti invece presso l’ospedale “San Giuseppe Sambiasi” di Nardò.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!