LILT: le cause del cancro al seno

La sezione provinciale leccese della LILT, nell’ambito del programma di prevenzione “Nastro Rosa”, presenta “Le cause del cancro al seno

In occasione della campagna nazionale per la prevenzione del tumore al seno “Nastro Rosa”, la sezione provinciale di Lecce della LILT indice una conferenza stampa prevista per oggi, 23 ottobre, alle ore 11, presso la sede di Lecce (piazza d’Italia, 10/E) sul tema “Le cause del cancro al seno”. Verranno presentati e distribuiti opuscoli e brochures prodotti dalla LILT di Lecce, riguardanti la prevenzione primaria del cancro alla mammella. La LILT di Lecce, da sempre impegnata nella lotta ai fattori di rischio, di fronte all’incremento dei casi di tumore al seno, che oggi colpisce anche fasce di età prima risparmiate, intende mettere in guardia sulla pericolosità di molte sostanze con le quali le donne vengono quotidianamente in contatto presenti negli alimenti, nei cosmetici, nei prodotti per la pulizia della casa, ecc. Contro questa avanzata della malattia, quindi, non serve raccomandare alle donne solo di sottoporsi periodicamente a mammografia, per diagnosticare precocemente la neoplasia, ma occorre soprattutto impegnarsi nella lotta contro i fattori di rischio. Nel corso della conferenza stampa verranno inoltre presentati dati epidemiologici sul cancro alla mammella riferiti sia all’ambito nazionale che a quello della provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!