Tasselli, papelli e ritornelli

Una vecchia canzone di De Gregori che sembra scritta l'anno prossimo

Spesso, quando si parla di poesia, cinema, filosofia, si fa presto a dire quel tale o quel tal altro avevano previsto tutto. Si loda l’acume dell’intellettuale vate, del poeta profeta, ma il sospetto è che alle volte sia solo il mondo a non girar bene, a non cambiare mai. Allora uno analizza il presente e cent’anni dopo si scopre che aveva previsto quando invece si era limitato a vedere. Specie in Italia, poi… In queste settimane di rivelazioni incomplete ma non insufficienti, di ricostruzioni con tasselli (e papelli) mancanti sui rapporti fra Stato e mafia (notare il tenero idealismo nella distribuzione di maiuscole e minuscole), torna con insistenza in mente una canzone di De Gregori. Mescola frasi evangeliche e losche figure comiche. Bambini venite parvulos, ripete il titolo e il ritornello, c’è un applauso da fare al Bau Bau, qualsiasi tipo di fallimento ha bisogno della sua claque. La canzone è del 1989 e annuncia: legalizzare la mafia sarà la regola del 2000, sarà il carisma di Mastro Lindo a organizzare la fila. Poi il profeta ci mette modestamente in guardia sulle facili profezie: non dovremo vedere niente che non abbiamo veduto già…

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!